domenica 4 giugno 2017

Trump Withdraws the USA from the Paris Agreement on Climate Change

This is a terrible - or better a horrible - decision.

Horrible  for the consequences that it will have for the US and its Citizens 
- - not for the the Planet and for all the Humanity.

The decarbonization of the world economy is in full deployment, and a negative decision even from the most powerful country in the world cannot stop or even slow it down. 
This decision will damage only the US.

There are many reasons that will make this major mistake bad for US Citizens, but nearly immaterial for the Planet:

  1. The US will probably slow down in the process of migration to clean energy so that pollution, health issues and related costs will increase in several parts of the US.
  2. The US will lose momentum in clean energy technologies and green jobs creation to the advantage of competing economies.
  3. The decision of the President is not largely shared even in his Administration and will not be followed by many major corporations- like Google, Microsoft, Amazon, GM, Ford....- that are committed to the Green economy. In the same way will act several States - like California and New York- that are also committed to the Green economy.
  4. Many other major countries will not slow down their commitment, as already declared by Germany, France, Italy and China.
  5. Probably this decision will increase the resolve of Europe and countries like China and India to speed up their actions to over compensate for the reduced effort of the US.
  6. Clean technologies are already very advanced and in many cases already competitive with fossil fuels, even without incentives.
  7. The huge progress in the batteries of different nature are making the Clean Energy generation with storage more affordable every year.
  8. The Electric Car is becoming every year more affordable and increasing its autonomy.
  9. The "driverless" car will further cut in some 5 years the cars on the road.
  10. Sooner or later, groups of Citizens will start Class Actions against the polluters, forcing institutions to put severe limits on the use of fossil fuels. For example, a "Carbon Tax " is likely to be issued by several countries in the next several years. This will happen also in the US, killing forever fossil fuels--- and leaving the US more polluted and less competitive.
Hopefully, Mr Trump will think back on his decision in the interest of US and its Citizens:
" America First " is much easier to achieve keeping the leadership on the Green Economy, not vice versa.

giovedì 20 aprile 2017

3 tasse per creare un mondo migliore

Da oltre 40 anni, sono convinto che le tre sfide più grandi che la società umana deve affrontare e vincere per creare un mondo migliore, sono:

1. L'ECCESSIVA DISEGUAGLIANZA NELLA DISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA
Non ha senso che una decina di persone ( otto secondo l'ultimo rapporto OXFAM ) più ricche del mondo possiedano la stessa ricchezza delle 3.500.000.000 ( tremiliardicinquecentomilioni ) di persone più povere!!!!
Non ha senso che anche in un paese sviluppato e a relativamente forte solidarietà sociale, come l'Italia esistano 4.500.000 ( Quattro milioni e cinquecentomila ) persone sotto la soglia della povertà.

2. L'ECCESSIVA CRESCITA DELLA POPOLAZIONE MONDIALE
L'Umanità contavo solo 1 milione di individui 10.000 anni avanti Cristo, erano saliti a circa 200 milioni all'inizio dell'era cristiana, a circa 1 Miliardo nell'anno 1800, poi 1.6 Miliardi nel 1900, ed ancora 2.5 miliardi nel 1950 ed oggi 7.5 Miliardi e si stima che gli esseri umani saranno oltre 9 Miliardi nel 2050....Siamo troppi e la crescita è troppo esagerata: il pianeta coi suo ecosistemi e le istituzioni umane non ce la fanno a reggere questa crescita. Bisogna frenarla, prima e poi stabilizzarla ai livelli attuali, che io considero ottimali ( le terre emerse sono 150 milioni di Km2 di questi circa la metà non sono abitabili ( ghiacciai, permafrost, deserti, laghi, zone montuose sopra i 2000 metri, fiumi e fasce costiere...) per cui ne restano circa 75 Milioni di Km2 che sarebbero per me ottimali per una densità media di popolazione di 100 abitanti per Km2 utile e quindi una popolazione mondiale stabile intorno ai 7.5 miliardi di persone ( cioè quella attuale ).

3. L'INQUINAMENTO / I FENOMENI CLIMATICI ESTREMI / IL GLOBAL WARMING DOVUTI ALL"ECCESSIVO CONSUMO DI COMBUSTIBILI FOSSILI
Nel mondo ci sono circa 6 milioni di morti dovuti all'inquinamento dell'aria ( di cui 85000 in Italia ) di cui sono responsabili in massima parte i combustibili fossili.
I fenomeni estremi, desertificazione, uragani, inondazioni.. creano centinaia di miliardi di dollari di danni e aumentano ogni anno in quantità ed intensità a causa del riscaldamento globale di cui i combustibili fossili sono i principali responsabili ed infine la minaccia del riscaldamento del pianeta di oltre 2 gradi sopra i livelli preindustriali , che creerebbe danni enormi per centinaia di milioni di persone...
Eppure tutte le tecnologie esistono per bloccare questi disastri: basta volerlo.

Da questi 3 grandi problemi ne scaturiscono molti altri quali guerre, epidemie, terrorismi...

Ebbene, se tutte le Nazioni del mondo imponessero 3 tasse ciascuna delle quali indirizza ognuno di questi 3 problemi, si costruirebbe un mondo molto migliore in un paio di decenni.

Queste 3 tasse per me sono.

1. Una tassa PATRIMONIALE    progressiva per la redistribuzione della ricchezza.
Questa tassa escluderebbe la prima casa ed i primi 200K € di ogni altra forma di patrimonio.
Sarebbe dell'1% sul patrimonio successivo fino a 50Milioni di patrimonio.
Salirebbe al 2% su tutto il patrimonio rimanente.

2. Una tassa sulle NASCITE.
Nessuna tassa per i primi due figli.
Poi una tassa di 1000 € all'anno per il terzo figlio fino all'età di 15 anni
Ed una tassa di 2000 € all'anno per ogni altro figlio dal terzo in poi sempre fino all'età di 15 anni.
Questa tassa si applicherebbe in ogni Paese su tutti i residenti, sia originari che immigrati, anche nei Paesi a bassa natalità come l'Italia per evitare che nell'arco di qualche decennio si trasformi eccessivamente il mix culturale e religioso della popolazione, con grandi tensioni sociali (i fenomeni di integrazione richiedono molti decenni e la volontà individuale e sociale dell'integrazione).

3. Una CARBON TAX sia sulla CO2 emessa in loco che sui prodotti importati sulla base della CO2 generata per produrli e trasportarli.
Questa tassa dovrebbe essere abbastanza significativa - almeno 50$ per tonnellata di CO2 prodotta- per compensare almeno in parte i disastri collaterali generati dai combustibili fossili.

Se tutti, o comunque la maggioranza dei Paesi al mondo imponessero queste tre tasse, si creerebbe rapidamente un mondo molto più giusto e vivibile.

Ma anche se solo pochi Paesi lo facessero guadagnerebbero rapidamennte in competitività e qualità della vita e sarebbero rapidamente imitati.

Infine anche se solo un Paese lo facesse, per esempio l'Italia, ne avrebbe un vantaggio sociale ed economico in tempi rapidi e sarebbe imitato da molti altri Paesi.